sabato, Giugno 15, 2024

Scrivere Grammaticando

La grammatica per parlare, scrivere, leggere e digitare

Regole di grammatica

IL SOLE OGGI SPLENDE COME NON HA MAI… SPLENDUTO? FATTO?

Periodicamente, vedo tornare a esser proposta, in rete e sui social, la domanda: come si completa la frase «oggi il sole splende come non ha mai…»? Si dirà: il sole torna a splendere come non aveva mai fatto prima? O come non aveva mai “splenduto”? Esiste “splenduto”?

Stando alla grammatica Italiano di Luca Serianni, no. L’autore ci dice: «Alcuni verbi sono difettivi del solo participio passato. Ricordiamo: competere, concernere, dirimere, divergere, esimere, incombere, inerire, soccombere, splendere, suggere, transigere». Quindi, secondo il linguista Serianni, il participio passato “splenduto” è una forma verbale che non esiste e non si può usare. Il verbo splendere è difettivo del participio passato.

Di diverso parere l’Accademia della Crusca, che segnala come il participio passato splenduto è raro ma esiste e come soltanto alcuni dizionari lo riportano. Secondo il linguista Gabrielli, «fanno male, malissimo i dizionari e le grammatiche a ignorarle [le forme verbali in -uto], e peggio a dire che non esistono affatto.» Splendere, in altre parole, come gli altri verbi della seconda coniugazione ha il participio passato e si forma regolarmente sostituendo la desinenza dell’infinito, -ere, con quella del participio passato, -uto. Il fatto che per molti sia una forma che suona sgradita, ci avverte il linguista, perché non vi abbiamo fatto mai l’orecchio, non giustifica l’affermazione che non esiste. “Splenduto” esiste, è corretto, solo non ci siamo mai abituati a impiegarlo.

In conclusione che fare? Come scrivere la frase?

“Splenduto”, quindi, è di uso raro. Nell’italiano comune e corrente di solito non lo si adopera. Ci sono due casi: o completi la frase con “come non aveva mai fatto”, “come non era mai successo/accaduto”, “come mai non ricordo”, o con un più laconico ed ellittico “il sole oggi splende come non mai” oppure puoi anche dire “Il sole splende come non aveva mai splenduto”, sapendo che, in linea di principio, è corretto, ma – e sottolineo: ma – che per molti linguisti è una forma che non è usata, anzi, che nemmeno esiste. Dal punto di vista tecnico e di impiego è, secondo altri, invece, esatta. Tuttavia, tale participio non è mai davvero entrato nell’uso. E le soluzioni alternative, per esprimere lo stesso concetto, ci sono, sono a disposizione. In futuro forse lo potrà? Non mi lancio in… previsioni (grammaticali, non meteorologiche). Per inciso, nel momento in cui sto scrivendo, il sole splende magnificamente, il che, per concludere con una riflessione poetica, mi ricorda che ciò che importa è che il sole splenda ora, oggi e, anche, domani.

Per approfondire l’argomento: Verbi difficili, sul sito dell’Accademia della Crusca.

Ti è piaciuto il mio post? Fammelo sapere nei commenti. E se pensi che possa essere utile ad altre persone, invialo a loro e condividilo sui social: ti ringrazio!

Infine, se il blog ti piace e vuoi ricevere aggiornamenti sulla sua e mia attività e contenuti esclusivi, iscriviti alla newsletter. La tua e-mail non sarà intasata da comunicazioni superflue, ma condividerò con te riflessioni, conoscenze e curiosità sul mondo della lingua e della comunicazione.

8 pensieri riguardo “IL SOLE OGGI SPLENDE COME NON HA MAI… SPLENDUTO? FATTO?

    • Ciao Gian, benvenuto nel blog. Sì, anche usare rifulgere è un ottimo modo per trarsi dall’impaccio della difficoltà! Grazie! 😉

      Rispondi
    • Davvero??? Indicazioni bibliografiche, prego! :-J X-D
      Scherzi a parte, grazie di essere passato dal blog e spero di esserti stata utile. 🙂 😀

      Rispondi
  • WooZy VLOGger

    In parole povere… “Spleso” non è corretto?!

    Rispondi
    • Il participio passato del verbo splendere è “splenduto”. Non è di fatto mai entrato nell’uso e si preferisce considerare il verbo difettivo. “Spleso”, per rispondere alla tua domanda, non è pertanto corretto.

      Rispondi
  • Marcello

    Finalmente un poco di chiarezza!
    Ciò non toglie che se si usa SPLENDUTO … ti guardano male o peggio ridono … tutti professoroni di lettere! 😉

    Rispondi
    • Buonasera, Marcello,
      benvenuto nel blog!

      Splenduto è il participio passato di splendere ma non si è mai affermato e ne è caduto l’uso. Si opta, in genere, per soluzioni quali “il sole oggi splende come non aveva mai fatto” oppure “è tornato a risplendere” e simili.
      Mi piace, per quanto mi riguarda, essere il più possibile semplice e chiara, nei post e nelle risposte, è il mio stile e non riuscirei a essere e fare diversamente. Cerco sempre di coniugare esattezza e gentilezza. Se si ama la grammatica, non si diventa né censori moralizzatori né si ride degli altri – almeno questo è ciò che faccio io e come vedo io la questione. Le norme, a mio avviso, esistono, oltre che per usare correttamente la lingua, per apprezzarne tutte le potenzialità e la bellezza.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *