lunedì, Maggio 27, 2024

Scrivere Grammaticando

La grammatica per parlare, scrivere, leggere e digitare

Curiosità grammaticaliDialetti, modi di dire e termini regionali

Adotta una parola: cartiglio

Leggevo la scorsa settimana un articolo sui famosi cioccolatini che contengono all’interno dell’incarto che li avvolge un bigliettino trasparente su cui è stampata una frase d’amore o un aforisma.

paper-2027692_960_720.pngQuel pezzettino di carta si chiama cartiglio. Incuriosita dal termine, sono andata a consultare il dizionario. Cartiglio è un termine usato in architettura e in pittura. Indica la raffigurazione, scolpita, dipinta oppure a stampo, di un rotolo di carta in parte svolto e in parte involto, sul quale di solito sono stampate iscrizioni, come motti, diciture, didascalie, brevi testi in genere. Il cartiglio è un fregio: ha funzione ornamentale e decorativa del dipinto o elemento architettonico su cui si trova e racchiude in modo elegante, quando c’è, il testo contenuto.

Il significato, non comune, di cartiglio come striscia stretta di carta su cui scrivere deriva quindi da quello nato nel settore delle arti visive. Si tratta di un significato secondario, non prevalente, che la parola ha acquisito in un tempo successivo, trasferendosi da un campo all’altro e che è perciò meno utilizzato, ma che val la pena riscoprire. Del significato di cartiglio come striscia di carta mi piace l’accento posto sulla funzione che ha: quella di ospitare una o due frasi importanti, poche parole di sostanza e d’effetto per il loro destinatario.

Oggi scriviamo quotidianamente decine e decine di messaggi su whatsapp o altre app. Perché ogni tanto non scriverne qualcuno su un cartiglio? 😉

2 pensieri riguardo “Adotta una parola: cartiglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *