Ce o c’è: pillole di grammatica

Si scrive ce o c’è? Sia ce sia c’è sono forme correntemente usate nella lingua italiana. L’importante è non confondere il loro significato, per usarle con correttezza nel contesto appropriato.

Pillole di grammatica, le risposte esatte a quesiti specifici

  • Si usa e scrive c’è quando si tratta della terza persona del verbo esserci: «C’è tempo per fare tutto con calma»;
  • Si usa e si scrive ce quando stiamo utilizzando la particella pronominale ci davanti ai pronomi non accentati lo, la, li, le, ne: «Hai un minuto per me?» «Sì, ce l’ho». Oppure quando stiamo utilizzando, sempre in combinazione coi pronomi, il ce come avverbio di luogo¹. Per esempio: «È andato Guglielmo a trovare Marco? Sì, ce l’ho mandato io (l’ho mandato là io), insistendo un po’». Lo stesso vale, infine, per il ce come rafforzativo (qui per approfondimenti).

¹Ovvero al posto di qui, qua, , .

Macrolibrarsi

scriveregrammaticando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto