La sillaba: che cos’è?

Condividi il post e la buona comunicazione

Ogni parola è costituita e formata da un susseguirsi di unità minime, ovvero di vocali, consonanti e semiconsonanti, che si alternano e si combinano, legandosi tra loro, in un certo modo. I fonemi, infatti, non restano isolati l’uno dall’altro né si dispongono a caso nelle parole, ma si raggruppano in unità fonologiche più grandi: le sillabe.

Se pronunciamo una parola lentamente¹, sentiamo distintamente come la scandiamo: notiamo come sia composta di suoni (le sillabe), che realizziamo con una sola emissione di voce per ciascuno. Sentiamo anche come le vocali siano punti di appoggio per la voce e danno ritmo, tono, intensità e fluidità al parlato.

La sillaba: una definizione

La sillaba è sempre formata da un fonema o da un gruppo di fonemi che si pronuncia come una entità indivisibile e unitaria e con un solo impulso di voce. È una unità fonologica. È ciascuna delle parti in cui può essere scomposta e scandita una parola. È l’unità minima di produzione verbale.

Le sillabe in una nuvola di parole Ogni sillaba contiene necessariamente almeno una vocale, che può essere da sola oppure, più spesso, accompagnata da una o più consonanti, da una semivocale, da una o due semiconsonanti, che la precedono o la seguono. La vocale è il nucleo della sillaba. La consonante che precede la vocale nella sillaba è il suo attacco (o incipit sillabico o, per usare un termine inglese, il suo onset). Se la consonante la segue, è detta coda della sillaba². Nucleo sillabico e coda formano la rima della sillaba.

Sillabe aperte e sillabe chiuse

Se la sillaba termina con una vocale (cioè col nucleo sillabico), come la maggior parte delle parole, si dice che è una sillaba aperta o libera. Se finisce con una consonante, la sillaba è invece detta chiusa o implicata.

Le parole secondo il numero di sillabe

Rispetto al numero di sillabe che una parola ha, si chiamano…

monosillabi (dal greco monos, unico) le parole formate da un’unica sillaba
bisillabi le parole formate da due sillabe
trisillabi le parole formate da tre sillabe
polisillabi (dal greco polys, molto) le parole formate da quattro o più sillabe.


¹ Il flusso sonoro che noi percepiamo o che produciamo quando parliamo è continuo. La sillaba, come il fonema, è un’unità mentale. Dal punto di vista fonetico, di produzione dei suoni, infatti, è difficile identificare i confini di sillaba. La sillaba è tuttavia utilissima per riflettere sulle parole, per saperle scrivere e pronunciare e in tutte le situazioni in cui il tono del discorso richiede il saper ben scandire.

²Detto altrimenti, il nucleo può essere preceduto e seguito da consonanti che costituiscono i margini della sillaba (attacco/incipit e coda)

Macrolibrarsi

scriveregrammaticando

Torna in alto
NewsletterIscriviti alla mia newsletter! Solo contenuti brillanti e in forma smagliante per te e il mio eBook sui 15 errori più frequenti di grammatica in regalo!

Periodicamente riceverai aggiornamenti, notizie, idee e curiosità sul mondo della grammatica e della comunicazione. Sali a bordo!