Si vales bene est, ego quoque valeo

Le lettere latine private (le litterae privatae), inviate ai familiari e agli amici, seguivano uno schema formale costante. Improntate alla brevitas, ovvero alla concisione, al dire ciò che era significativo, omettendo il superfluo, erano suddivise in tre parti: l’intitulatio (o inscriptio), il testo vero e proprio, ovvero il corpo centrale della lettera come lo chiamiamo oggi, la subscriptio (o clausola) come chiusura.

La lettera iniziava sempre col nome del mittente in nominativo seguito dal nome del destinatario al caso dativo e dalla formula di saluto «salutem dicit» (il mittente della lettera “saluta”) oppure «salutem plurimam dicit» (“saluta cordialmente”).
Il corpo centrale iniziava con i convenevoli, anch’essi nella forma di formule convenzionali ricorrenti, come «Si vales bene est, ego valeo», che significa «Se tu stai bene, tutto bene e anch’io sto bene» (letteralmente: “se tu stai bene è bene, io sto bene”). Veniva spesso usata anche la forma più breve «Valeo si vales», «Sto bene se tu stai bene», particolarmente amata da Cicerone per le sue missive.

Le lettere private erano il modo per tessere e tenere vivo il dialogo con un destinatario lontano, al quale si facevano avere notizie o se ne chiedevano. Ma, prima di tutto, prima di entrare nel vivo del contenuto e del racconto, ci si accertava che il destinatario stesse bene, la prima preoccupazione era per la sua salute. Ecco dunque che, dopo i saluti iniziali, si scriveva «Si vales bene est, ego valeo», una cortesia e una premura prima di parlare di quanto accaduto.

Scrivere grammaticando

Appassionata, da sempre, di grammatica, con una romantica preferenza per la linguistica, mi occupo di scrittura, di revisione di testi e di progettazione di piani editoriali. Blogger da tempo immemore, curo i miei siti personalmente con molto amore e tanta passione. Ho fatto mia la frase di Wislawa Szymborska: «Tutto a questo mondo si distrugge per il continuo uso, tranne le regole di grammatica».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto