Annaffiare o innaffiare?

Si dice (e si scrive) annaffiare o innaffiare? Ebbene, la risposta è semplice: si possono usare entrambe le forme verbali. Tutte e due derivano dal latino volgare innāflare, composto dal prefisso in- e dal verbo afflare, soffiare (verso), spirare, infondere. Innaffiare è la variante che meno si discosta dal latino e il suo primo uso accertato nella lingua scritta, attesta il TLIO, il Tesoro della Lingua Italiana delle Origini, è del 1282, nell’opera Della miseria dell’uomo del fiorentino Bono Giamboni, giudice e letterato, che scrive: «e feci orti e giardini […] e feci vivai, acciò ch’io innaffiassi l’erbe e le piante fruttose». Annaffiare compare qualche decennio dopo, sempre in epoca medievale. Lo ritroviamo infatti per la prima volta nel Dittamondo di Fazio degli Uberti degli anni 1345-67: «Vedi ‘l paese che la Fame graffia / e donde l’Oreade già la tolse. / E come leggi in molte pataffia, / quest’è sì fuor d’ogni dolce pastura, / che poco giova se pioggia l’annaffia»

Qual è la forma da preferire tra annaffiare e innaffiare? Entrambe le forme sono corrette. Annaffiare è più frequente: la prima edizione del Vocabolario degli Accademici della Crusca del 1612 precisa alla voce innaffiare “oggi più comunemente annaffiare”. E lo stesso fanno i principali dizionari contemporanei, come il DOP (il Dizionario d’ortografia e di pronunzia), lo Zingarelli, il Devoto-Oli, il GRADIT (il Grande Dizionario italiano dell’uso, ideato e diretto da Tullio De Mauro), il Treccani.

E per quanto riguarda annaffiatoio e innaffiatoio? Entrambi i termini sono corretti e puoi usare quello che prediligi. Ed ora… vado ad annaffiare le piante col mio annaffiatoio preferito, quello verde smeraldo chiaro.

Scrivere grammaticando

Appassionata, da sempre, di grammatica, con una romantica preferenza per la linguistica, mi occupo di scrittura, di revisione di testi e di progettazione di piani editoriali. Blogger da tempo immemore, curo i miei siti personalmente con molto amore e tanta passione. Ho fatto mia la frase di Wislawa Szymborska: «Tutto a questo mondo si distrugge per il continuo uso, tranne le regole di grammatica».

4 pensieri riguardo “Annaffiare o innaffiare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.