Come si dice Come si scrive

Come si scrive (e si dice): ce oppure c’è?

Quando si scrive ce e quando c’è, con l’apostrofo? È un dubbio molto frequente, che si scioglie facilmente conoscendo qual è la differenza tra i due elementi. Si tratta di una differenza che è rinforzata anche dalla diversità di pronuncia, ma che è, in primo luogo, di significato. Ce e c’è: scriviamoli correttamente Ce,...
    Regole di grammatica Spiegazioni grammaticali T9 e dintorni

    L’uso della particella ce: le tre funzioni fondamentali

    In questo post, l’ultimo della serie iniziata la scorsa settimana dedicata alla particella ce e ai diversi dubbi grammaticali che il suo uso genera nella scrittura, vado oggi a ricapitolare e chiarire puntualmente le differenti funzioni (di pronome, di avverbio e di attualizzante rafforzativo) che la particella ce ricopre. L’unico modo per scriverla correttamente, infatti, è...
      Etimologie Regole di grammatica

      Il significato di «ce», pronome e avverbio

      In questo post mi soffermo sul significato della particella «ce», che entra in molte delle espressioni che generano incertezza circa la loro precisa scrittura. Non è questione di grafia, è questione di significato. Molti post dei prossimi giorni saranno dedicati a sgombrare il campo da ogni perplessità in materia. Con l’articolo di oggi chiariamo,...
        Pillole di grammatica

        Ce o c’è: pillole di grammatica

        Si scrive ce o c’è? Sia ce sia c’è sono forme correntemente usate nella lingua italiana. L’importante è non confondere il loro significato, per usarle con correttezza nel contesto appropriato. Si usa e scrive c’è quando si tratta della terza persona del verbo esserci: «C’è tempo per fare tutto con calma»; Si usa e...
          Regole di grammatica T9 e dintorni

          Come si scrive: ce o c’è?

          Si scrive ce o c’è? Questo è uno degli errori che più frequentemente si compiono utilizzando la scrittura intuitiva del cellulare. Se non prestate attenzione, il T9 corregge automaticamente il ce in c’è e viceversa. Eppure tra i due elementi c’è una differenza sostanziale. Ce è la forma assunta dalla particella «ci¹» davanti ai pronomi...